Ultima modifica: 14 Marzo 2019
Istituto Comprensivo via Papa Giovanni Paolo II > Genitori > Entrate posticipate – uscite anticipate degli alunni. Ritardi degli alunni

Entrate posticipate – uscite anticipate degli alunni. Ritardi degli alunni

Precisazioni in ordine all’applicazione del Regolamento di Istituto

• Ai Docenti dell’Istituto

Circ.147

Prot.735 

• Ai Sigg. Genitori per il tramite del SITO WEB ISTITUZIONALE
• Atti

Oggetto: Entrate posticipate – uscite anticipate degli alunni. Ritardi degli alunni. Precisazioni in ordine all’applicazione del Regolamento di Istituto

Con riferimento all’oggetto, facendo seguito allo Staff di Direzione durante il quale sono emerse problematicità diffuse sul rispetto degli orari previsti, si rende utile richiamare l’attenzione su alcuni aspetti già previsti nel Regolamento di Istituto.

Nel richiamare integralmente quanto già indicato nel suddetto Regolamento, si raccomanda a tutto il personale il rispetto di quanto già prescritto nelle circolari annuali, ed in particolare nella C.I. n. 50 del 25/09/2018 e nella C.I. n.51 del 26/09/2018.

Si ricorda a tutti i Docenti e ai Sigg. Genitori degli alunni che l’ingresso posticipato e l’uscita anticipata hanno carattere di eccezionalità; qualora avvengano in maniera continuativa, devono essere preventivamente autorizzate dal Dirigente Scolastico, su richiesta scritta e documentata della famiglia (art. 34 del Regolamento d’Istituto).

Relativamente al problema dei ritardi mattutini degli alunni, si raccomanda l’osservanza degli orari di ingresso previsti per ciascun ordine di scuola.

Gli Insegnanti della prima ora hanno l’obbligo di segnalare il ritardo sul Registro Elettronico e i Genitori hanno l’obbligo di giustificarlo entro il giorno successivo.

Oltre il terzo ritardo l’alunno sarà ammesso in classe direttamente alla 2° ora di lezione (ore 10.00 Scuola dell’Infanzia; ore 9.30 Scuola Primaria; ore 9.00 Scuola Secondaria) al fine di evitare giornaliere interruzioni e disturbo dell’avvio delle lezioni.

Nella Scuola Secondaria di I° grado l’alunno, che sovente arriva a scuola non accompagnato, resterà all’interno dell’edificio scolastico fino all’inizio della 2° ora (h. 9.00), sotto la vigilanza del personale Collaboratore Scolastico; l’insegnante della 1° ora, che ha segnato sul Registro il ritardo, contatterà entro le ore 13.45 la famiglia, convocandola urgentemente a scuola per sollecitare il rispetto dell’orario scolastico e per comunicare che ulteriori ritardi richiederanno l’autorizzazione del Dirigente Scolastico per la riammissione in classe.

Si precisa, inoltre, che le uscite e gli ingressi durante la giornata scolastica sono consentiti esclusivamente al cambio dell’ora: ciò al fine di garantire un regolare svolgimento delle attività didattiche durante le singole ore di lezione.

Per quel che riguarda il ritardo nel ritiro dell’alunno all’uscita pomeridiana (Scuola Primaria e Scuola dell’Infanzia), se il genitore o la persona delegata non si presenta, l’alunno deve rimanere a scuola sotto la sorveglianza del docente fino al termine del proprio servizio, quindi la vigilanza sarà affidata al collaboratore scolastico.

Nel frattempo, anche col supporto della Segreteria, saranno chiamati tutti i riferimenti telefonici lasciati dalla famiglia al momento dell’iscrizione o all’inizio dell’anno scolastico al fine di reperire un adulto dell’ambito familiare dell’alunno, delegato al ritiro dello stesso.

Qualora, al termine del proprio turno di servizio, il collaboratore scolastico non possa affidare a nessuno l’alunno, non resterà che contattare la Polizia Municipale o i Carabinieri per denunciare l’abbandono del minore ed affidarlo alle suddette Istituzioni.

Relativamente al frequente “ritardo dei 10 minuti”, i docenti devono sensibilizzare le famiglie al rispetto degli orari; qualora l’atteggiamento non cambi, dovranno darne tempestiva comunicazione scritta al Dirigente Scolastico per i provvedimenti del caso.

Infine si rammenta che durante la pausa pranzo, gli alunni della Scuola Primaria e della Scuola dell’Infanzia, non potranno essere accolti. Rientreranno alla ripresa delle attività didattiche (Scuola Primaria alle ore 14.30, Scuola dell’Infanzia alle ore 13.30).

Si raccomanda la precisa osservanza delle succitate disposizioni, anche con il coinvolgimento e la sensibilizzazione delle Famiglie sull’importanza della questione.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
(dott.ssa Dressino Maria Cristina)
firma apposta ai sensi dell’art. 3 co. 2 D.L. 39/93




Link vai su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi